#ospedale e #consumodisuolo

Mozione del 15/8/2018
I gruppi “Urbanistica” e“Salute e Benessere” di CCP, in considerazione di quanto avvenuto nei mesi scorsi rispetto al tema del nuovo ospedale, ritengono di sottoporre all’Assemblea di CCP la seguente mozione, redatta in costante collegamento e collaborazione con la delegazione di giunta, il capogruppo consiliare e i componenti del CP.
MOZIONE
In riferimento all’accordo tra Comune di Padova, Regione Veneto e Università relativamente all’Ospedale della città, l’Assemblea di CCP:
1. Rivendica la posizione favorevole alla costruzione del nuovo ospedale sul sito dell’attuale, sempre sostenuta da CCP e fatta propria dal Sindaco e dalla maggioranza che lo ha espresso.
2. Riconosce i grandi sforzi compiuti dal Sindaco e dal Vicesindaco per giungere alla soluzione prevista dal programma elettorale.
3. Riconosce le limitate competenze che la legge assegna al Comune, che riguardano solo l’ambito urbanistico, rispetto a quelle della Regione e dell’Università, e sottolinea le pesanti responsabilità che queste ultime si sono assunte nei confronti della città nel lavorare alla scelta di Padova Est come unico polo ospedaliero.
4. Riconosce che il compromesso raggiunto è un punto di mediazione che mantiene vivo l’ospedale nell’attuale sede, evitando un grave vuoto urbano e danni economici al tessuto sociale e commerciale della zona.
5. Ritiene fondamentale che
a) l’amministrazione si impegni con atti concreti affinché il consumo di suolo previsto con la realizzazione del nuovo ospedale a Padova Est venga compensato in misura uguale o superiore con una revisione delle superfici edificabili previste dal Piano degli Interventi vigente;
b) l’amministrazione realizzi una pianificazione per le aree interessate che valuti le ricadute sociali ed economiche delle decisioni previste dall’accordo e ne garantisca la coerenza con altri progetti del Comune (Parco delle Mura e delle acque, etc.);
c) si vigili affinché il tavolo tecnico rispetti l’impegno della Regione su due poli di pari dignità, dando priorità al piano dei finanziamenti previsti per il Giustinianeo.
d) In particolare l’Amministrazione si adoperi urgentemente per ottenere la modifica del progetto del nuovo Centro di Pediatria, la cui imponente massa di 31metri di altezza per un fronte di 25 metri, avrebbe un devastante effetto sulla realizzazione del Parco delle Mura; questo anche in considerazione del fatto che, con la prevista dismissione dell’uso ospedaliero dell’area est di via Giustiniani delle Cliniche universitarie, vengono a mancare i vincoli progettuali che hanno determinato lo sviluppo verticale dell’edificio.
e) Il progetto delle nuove strutture non possa essere delegato a società finanziarie o imprese, ma debba essere elaborato attraverso i meccanismi del CONCORSO PUBBLICO DI PROGETTAZIONE, sulla base di precise prescrizioni non solo di carattere tecnico-funzionale, ma anche di carattere urbanistico, paesaggistico, ambientale ed architettonico, che dovranno scaturire da un reale processo partecipativo che veda coinvolti operatori ospedalieri, amministratori e cittadini.
6. Valuta pertanto positivamente che l’amministrazione, nella giunta di Martedì 3 aprile 2018 abbia deliberato la sospensione del consumo di suolo fino alla revisione del PAT prevista dalla legge regionale in corso di approvazione, e che tale delibera sarà votata nel prossimo consiglio comunale di Lunedì 9 aprile.
7. Valuta altresì positivamente che il gruppo consiliare di CC abbia presentato una mozione, sottoscritta anche dai rappresentanti degli altri gruppi di maggioranza, che chiede formalmente l’avvio dell’iter per la revisione del PAT, la quale mozione sarà messa ai voti nel medesimo consiglio comunale, e sulla quale c’è l’accordo politico della maggioranza che sostiene l’amministrazione Giordani.
8. Valuta inoltre positivamente l’impegno dell’amministrazione a promuovere un sistema della salute basato sulla prevenzione, sulla medicina pubblica e sulla attenzione alle necessità del territorio.
9. Ritiene fondamentale valorizzare gli aspetti positivi della discussione interna alla maggioranza, nella quale CCP ha ottenuto significative compensazioni sul consumo di suolo e importanti garanzie sul versante sanitario.
10. Ritiene fondamentale respingere l’operazione politica e mediatica dell’opposizione in consiglio comunale che tende a sminuire il compromesso raggiunto e voterà probabilmente a favore dello stesso per far credere che esso non si discosti dalla proposta originaria dell’amministrazione Bitonci.
Alla luce di tali considerazioni e di quanto riportato sopra l’Assemblea di CCP invita i suoi Consiglieri Comunali ad esprimere un voto favorevole all’accordo raggiunto.
LA MOZIONE È STATA APPROVATA CON 149 VOTI FAVOREVOLI SU 200.